Archivi tag: depuratore

Depuratore consortile: noi Verdi, il cuore in pace non ce lo mettiamo, ma proprio per niente!!

Difficile immaginare qualcosa di più inutile dell’incontro organizzato ieri in prefettura dal presidente Emiliano, venuto più che ad ascoltare le nostre ragioni a ribadire le sue, con l’intenzione di chiudere la partita una volta per sempre.
Queste ragioni sono state da lui esposte e ripetute sino allo sfinimento, utilizzando sostanzialmente tre tipi di argomentazioni: Continua la lettura di Depuratore consortile: noi Verdi, il cuore in pace non ce lo mettiamo, ma proprio per niente!!

Depuratore Consortile: Il Ministero all’Ambiente ha reiterato il suo “no” all’ipotesi di riversare in pozzi sperdenti eventuali reflui depurati.

Protesta depuratore 5(52)Diniego Ministero all’Ambiente: noi Verdi lo abbiamo sempre affermato, i cinque chilometri dalla costa vincolano lo scarico in mare dei reflui.
Per noi Verdi, il progetto non era emendabile solo nella parte riguardante la destinazione finale dei reflui, ma andava rigettato in toto, a cominciare dalla sua localizzazione.
Ed ora che cosa resta da fare se non pretendere lo spostamento del sito, come si sarebbe dovuto fare sin dal principio e in tutti questi anni?

Continua la lettura di Depuratore Consortile: Il Ministero all’Ambiente ha reiterato il suo “no” all’ipotesi di riversare in pozzi sperdenti eventuali reflui depurati.

Depuratore, apprezzamento per l’iniziativa dei consiglieri regionali.

Governo-regionale

I Verdi di Manduria esprimono apprezzamento per l’iniziativa dei Consiglieri regionali dell’area ionica, fattisi promotori di un ordine del giorno, poi votato all’unanimità dal Consiglio, in cui si richiede la modifica del Piano di Tutela delle Acque. Con tale atto, dal valore essenzialmente etico e di indirizzo, si è posto all’attenzione del Consiglio il problema dei depuratori pugliesi che scaricano i reflui in mare. Esso potrebbe rappresentare un primo passo per lo scioglimento della vertenza che riguarda il depuratore di Manduria. Ci auguriamo infatti che ad esso si dia seguito in maniera concreta, dando il via all’iter procedurale che porti ad un atto deliberativo vero e proprio. Come abbiamo sempre sostenuto, al di là dei tecnicismi, la soluzione del problema prende avvio dall’espressione di una volontà politica. Purtroppo, non sempre in passato ordini del giorno moralmente impegnativi, pure votati all’unanimità, hanno avuto un seguito: un esempio fra tutti, la legge cosiddetta “50 e 50”, sulla parità di genere nella rappresentanza in Consiglio regionale.
Verdi Manduria

Clicca qui per leggere l’ordine del giorno: modifica PTA

La vicenda del depuratore consortile volge all’epilogo

La vicenda del depuratore consortile volge all’epilogo, con il puntuale verificarsi di eventualità già ampiamente prevedibili e previste. Che Regione ed AQP non si sarebbero arrestate di fronte a nulla, pur di realizzare la condotta sottomarina, e che avrebbero sfruttato sino in fondo tutte le scorciatoie e gli strumenti che la legge mette a loro disposizione, era una conclusione di evidenza lampante, che solo chi non ha voluto vedere non ha visto.
Continua la lettura di La vicenda del depuratore consortile volge all’epilogo

Depuratore consortile Manduria-Sava, luglio 2015: inizio e blocco dei lavori

24 Luglio 2014
Una chiatta di quelle che sono comunemente impiegate per effettuare i cosiddetti carotaggi, mossa da un rimorchiatore, è comparsa da qualche giorno nelle acque di Manduria, in particolare tra le località San Pietro in Bevagna e Specchiarica: pare che questa presenza, che si aggira non troppo al largo rispetto alla spiaggia ed è stata ovviamente notata dai numerosi bagnanti, sia legata all’avvio dei sondaggi geologici per la futura realizzazione dello scarico a mare del depuratore consortile di Manduria e Sava.
I lavori sono stati autorizzati da un’ordinanza della Capitaneria di Porto, n°296-2014 del 22 luglio 2014
Il 26 Luglio 2014, i Verdi di Manduria inviano due richieste-esposto (una al Prefetto di Taranto, l’altra alla Regione Puglia) di annullamento della suddetta Ordinanza.

trivellazioni-jonio-san-pietro-in-bevagna-2-300x150

Grazie ai Verdi di Manduria i lavori si bloccano immediatamente.

Clicca per scaricare le richieste-esposto
al Prefetto di Taranto – richiesta al prefetto annullamento dell’Ordinanza n°296-2014:
richiesta al prefetto annullamento dell’Ordinanza n°296-2014

alla Regione Puglia – richiesta di rispetto della Procedura V.I.A e sospensione dei lavori:
richiesta di rispetto della Procedura V.I.A e sospensione dei lavori

Lettera dei Verdi: un commento alla proposta dell’assessore regionale Amati

Al Sig. Sindaco di Manduria
Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Manduria

La proposta fatta dall’Assessore regionale Amati nel Consiglio comunale del 23 settembre è stata accolta da molti partiti con grande sollievo, perché sembrava offrire una via d’uscita all’”impasse”in cui da tempo si erano arenate le posizioni di Comuni e Regione: i primi fermamente contrari alla realizzazione di un depuratore con scarico in mare, la seconda fermamente decisa a scaricare i reflui, “depurati” in Tabella 1-2, ad un Km. circa dalla costa, tramite una condotta sottomarina.
Continua la lettura di Lettera dei Verdi: un commento alla proposta dell’assessore regionale Amati

Richiesta dei Verdi

Richiesta di convocazione di un tavolo di confronto avente a tema il progetto di realizzazione del depuratore consortile Manduria –Sava- marine di Manduria.

Al Presidente della Provincia di Taranto
All’Assessore all’Ambiente della Provincia
All’Assessore alla P.I. della Provincia
Al Consigliere provinciale Cosimo Lariccia
Al Consigliere provinciale Bartolo Punzi
Al Sindaco della Città di Manduria
Al Sindaco della Città di Avetrana
Al Sindaco della Città di Maruggio
Al Sindaco della Città di Torre S. Susanna
Al Sindaco della Città di Erchie

Oggetto: richiesta di convocazione di un tavolo di confronto avente a tema il progetto di realizzazione del depuratore consortile Manduria –Sava- marine di Manduria.
Continua la lettura di Richiesta dei Verdi